A.LA.SI. ONLUS

Associazione Laringectomizzati Sicilia

Riabilitazione respiratoria

barra blu 480

 

Dopo una laringectomia totale le vie aeree superiori non vengono più interessate nell’espletamento delle funzioni di filtraggio, umidificazione e riscaldamento dell’aria inspirata. Ciò a causa della creazione chirurgica di un TRACHEOSTOMA al collo, dal greco STOMA (bocca), che non è altro che un’esteriorizzazione del lume tracheale alla cute del collo fino epitielizzazione di tale apertura con epidermide.
La funzione di filtraggio risulta fondamentale per limitare le malattie virali e batteriche a diffusione atmosferica. Tale funzione è esplicata da siti specifici presenti nel naso, che riconoscono oltre a virus e batteri, anche allergeni, polveri e polline. Questi sono intrappolando nelle ciglia ed espettorati con lo starnuto.
Il naso, per cui è la prima BARRIERA di difesa dell’organismo contro tutto ciò che di nocivo può essere introdotto tramite l’aria inspirata.

Studi scientifici* dimostrano che, durante una normale inspirazione nasale, l’aria fa ingresso ad una temperatura di 22°C con un 40% di umidità, raggiungendo la trachea ad una temperatura di 36°C con un tasso di umidità del 99%. Questi valori subiscono un calo vertiginoso in un soggetto tracheostomizzato, con l’ingresso, in trachea, di aria fredda (22°C) e poco umidificata (40%). L’aria fredda e secca, inoltre, rallenta, fino a un totale blocco, l’attività mucociliare dell’albero tracheobronchiale, che rappresenta un’ulteriore BARRIERA di difesa nei confronti di ciò che respiriamo. Infatti le ciglia, presenti nel naso, le ritroviamo anche in questa sede e permettono con il loro movimento di spazzare verso le vie digestive muco e tutto ciò che è stato in esso intrappolato. Un’inattività delle suddette ciglia determina l’ingresso di aria inspirata ricca di batteri, virus, polveri e allergeni, che a lungo andare sono responsabili di patologie polmonari, quali polmoniti e bronchiti, ricorrenti in un laringectomizzato con stoma libero. Le secrezioni, in più, si bloccano e aumentano le espettorazioni con tosse.

* Hilgers FJ, Aaronson NK, Ackerstaff AH, Schouwenburg PF, van ZN. The influence of a heat and moisture exchanger (HME) on the respiratory symptoms after total laryngectomy. Clin Otolaryngol Allied Sci 1991;16(2):152-156.
Keck T, Durr J, Leiacker R, Rettinger G, Rozsasi A. Tracheal climate in laryngectomees after use of a heat and moisture exchanger. Laryngoscope 2005;115(3):534-537.

riabilitazione respiratoria 001

Come ovviare a tutto ciò?
Un laringectomizzato, portatore di un tracheostoma permanente è condannato a frequenti problematiche respiratorie più o meno gravi, solo perché può respirare solo tramite la sua nuova via respiratoria? ASSOLUTAMENTE NO!
Tutti i portatori di tracheostomia possono ovviare a ciò con una ADEGUATA E INDISPENSABILE RIABILITAZIONE RESPIRATORIA, utlizzando un filtro HME o NASO ARTIFICIALE.
HME sta per “Heat and Moisture Exchangers”,  ovvero “scambiatore di calore ed umidità”. Il filtro permette un ingresso di aria in trachea ad una temperatura di 28,8°C e l’umidità sale al 65%, grazie alla realizzazione di fenomeni di condensazione ed evaporazione dell’aria, durante l’atto respiratorio, a livello di una spugna ricca di sali di calcio, presente all’interno del filtro.

Studi scientifici* mostrano i benefici, su un campione cospicuo di utilizzatori del filtro HME, in termini di:

  • miglioramento della funzione polmonare
  • diminuzione del rumore di soffio dallo stoma
  • miglioramento della voce
  • aumento del tono di diaframma e muscoli intercostali, con rispristino di una fisiologica resistenza respiratoria
  • miglioramento dell’attività muco-ciliare
  • riduzione del rischio di infezioni

Il filtro è monouso e va usato con continuità, 7 giorni su 7. Va sostituito ogni 24h. Non può essere pulito, per cui nel caso in cui si sporchi va sostituito (i sali di calcio si scioglierebbero, se lavato, perdendo di efficacia). Il filtro può essere montato su cannula (rigida o morbida in silicone medicale) o su un dispositivo di fissaggio adesivo, detto cerotto stomale.

*Ackerstaff AH, Fuller D, Irvin M, Maccracken E, Gaziano J, Stachowiak L. Multicenter study assessing effects of heat and moisture exchanger use on respiratory symptoms and voice quality in laryngectomized individuals. Otolaryngol Head Neck Surg 2003;129(6):705-712.

 

tracheostoma 001

tracheostoma 002

tracheostoma 003

guarda i video

Contatti

A.LA.SI. Onlus

Sede Legale: Via Oreste Lo Valvo, 31
90100 - Palermo
Cod. Fiscale: 97319680829

telefono cellulare3883016413

contattiCONTATTACI

Eventi ed iniziative

eventi

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato delle nostre iniziative